Quante storie

Aprile 2018

24 aprile 2018

3,0 0 x
Sovranità al popolo: una strada possibile? Il giornalista Stefano Feltri, ospite di Quante Storie, ritiene si tratti soltanto di un'illusione, la più grande tra quelle diffuse dall'ondata populista nel nostro paese. Le leve del potere sono irrimediabilmente altrove, e il populismo rischia soltanto di riportarci a uno stato di natura nel quale tutti sono contro tutti, incapaci di quella fiducia reciproca che ci permetterebbe di riprendere in mano il nostro destino.

23 aprile 2018

3,0 3 x
I diritti individuali sono stati il carburante che ha alimentato le democrazie occidentali. Ma forse, nel tempo, hanno generato una richiesta ipertrofica che, inquinando il discorso pubblico, sta bloccando il nostro Paese. E' questa la tesi che Alessandro Barbano, direttore del quotidiano Il Mattino, espone a Quante Storie.

20 aprile 2018

4,0 3 x
Trascurato dalla storiografia italiana, il fenomeno della tortura durante la Repubblica di Salò rappresenta una delle pagine più inquietanti del periodo fascista. La riapre lo storico Mimmo Franzinelli a Quante Storie, per raccontare metodi e obiettivi di questa pratica disumana e per riflettere sul carattere istituzionale della tortura, che ancora oggi viene impunemente praticata in molti Paesi con il tacito assenso dei governi.

19 aprile 2018

3,0 2 x
Il piacere di avere paura. Su questo paradosso dell'animo umano il regista Dario Argento ha costruito una carriera cinematografica ricca di straordinari successi, da "Profondo Rosso" a "Suspiria". A Quante Storie, il maestro dell'horror racconta a Corrado Augias quali sono i fantasmi personali che l'hanno portato su questa strada, svela alcuni dei trucchi usati nei suoi film e spiega perché, dopo tante regie, si è deciso a portare le proprie inquietudini sulla pagina scritta.

18 aprile 2018

4,0 4 x
Cosa c'è di più lontano degli istinti e della tecnologia? Eppure la modernità ci chiama a collegare costantemente l'orizzonte del desiderio, delle sessualità, delle pulsioni più intime, con le innovazioni biotecnologiche che hanno invaso il campo della procreazione. Parte da qui la conversazione tra Corrado Augias e la psicoanalista Paola Marion, con l'obiettivo di mettere a fuoco i problemi inediti che riguardano la coppia, la generazione e l'identità stessa del bambino.

17 aprile 2018

4,0 2 x
Cinquant'anni e dimostrarli: sono gli anni che ci separano dal '68, uno degli anni più caldi del Novecento. Cosa resta di quella stagione di contestazioni e iconoclastie? Lo racconta a Quante Storie il giornalista e scrittore Giampiero Mughini, che nel '68 era un giovane studente siciliano trapiantato a Parigi. Le illusioni e le disillusioni s'intrecciano, ma resta la potenza di una ribellione che ha cambiato il modo di essere e di pensare di tutto l'Occidente.

16 aprile 2018

3,0 2 x
Un senso di sconfitta attraversa il nostro Paese. Diventa così ancora più necessario tornare alle origini dell'unità nazionale per capire, attraverso quella cellula germinale che fu il Risorgimento, l'origine delle contraddizioni italiche. Muove da queste premesse il dialogo che il conduttore Corrado Augias e lo storico Ernesto Galli Della Loggia tengono a Quante Storie, e nel quale si affronteranno alcuni dei nodi cruciali del nostro sistema: dal divario tra Nord e Sud alla mancanza cronica di...

13 aprile 2018

4,0 5 x
Il materialismo storico di Marx ha sempre guardato alla classe operaia per realizzare i suoi presupposti teorici. Ma ora che le dottrine comuniste sembrano tramontate, quali sono i riferimenti culturali e gli obiettivi politici del "quarto stato"? Nel salotto di Corrado Augias si incontrano uno psicoanalista, Romano Madera, e un giornalista attento alle trasformazioni della società, Loris Campetti, per capire insieme cosa resta del pensiero di Marx nel mondo del lavoro e della sinistra italiana.

12 aprile 2018

4,0 2 x
Può capitare a chiunque: da personaggi noti come Enzo Tortora ad anonimi cittadini, la lista di cittadini che sono incappati in errori giudiziari è molto lunga. In coincidenza con la seconda serie di "Sono innocente", il programma dedicato alle persone accusate ingiustamente, il giornalista Alberto Matano incontra Corrado Augias a Quante Storie per raccontare cosa succede quando la giustizia è ingiusta.

11 aprile 2018

4,0 3 x
Il bullismo è uno dei fenomeni più inquietanti della nostra società. Ma cosa lo determina? Secondo il pedagogista Daniele Novara, ospite di Corrado Augias a Quante Storie, i giovani bulli non sanno litigare perché non sono stati educati al conflitto e alla cooperazione. La strategia riparativa, quindi, non dovrebbe essere indirizzata al singolo, ma all'intero gruppo nel quale il bullismo si manifesta. Anche quando il gruppo è virtuale e la violenza psicologica si trasforma in cyberbullismo.
Archivio
Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Visualizza dettagli.